IT - EN
Sostenibilità

SostenibilitàLe persone del gruppo RecordatiSalute e Sicurezza

Il gruppo Recordati riconosce la prevenzione in materia di salute e sicurezza dei lavoratori come un’importante priorità e responsabilità. La Direzione è impegnata nella pratica di una politica di promozione di iniziative finalizzate a prevenire infortuni e malattie sul lavoro, minimizzando i rischi e le cause che possano mettere a repentaglio la sicurezza e la salute del proprio personale e degli altri lavoratori, mettendo a disposizione adeguate risorse tecniche, economiche, umane e professionali.

Come richiamato dal Codice Etico, il Gruppo si impegna a diffondere e consolidare la cultura della sicurezza, sviluppando la consapevolezza dei rischi anche tramite attività formative, promuovendo comportamenti responsabili ed operando per preservare, soprattutto con azioni preventive, la salute e la sicurezza di quanti prestano attività lavorativa per il Gruppo. Le attività si svolgono nel rispetto della normativa vigente in materia di prevenzione e protezione, perseguendo il miglioramento delle condizioni di sicurezza e salute sul lavoro.

Il Gruppo, in particolare all'interno dei propri siti di produzione, indipendentemente dalla natura e dalla finalità delle attività svolte, attua le misure di prevenzione previste dalle normative locali vigenti, perseguendo il miglioramento delle condizioni di sicurezza e salute sul lavoro. A tal fine vengono inoltre realizzati gli interventi di natura tecnica ed organizzativa, concernenti:
  • l’introduzione di un sistema integrato di gestione dei rischi e della sicurezza;
  • una continua analisi dei rischi e delle criticità dei processi e delle risorse da proteggere;
  • la continua manutenzione e l’adozione delle migliori tecnologie idonee a prevenire l’insorgere di rischi attinenti alla sicurezza e/o alla salute dei lavoratori;
  • il controllo e l’aggiornamento delle metodologie di lavoro;
  • l’apporto di interventi formativi e di comunicazione;
  • l’adozione di adeguate misure di emergenza e idonei protocolli di sorveglianza sanitaria.
Tutti i dipendenti Recordati, in particolare i responsabili delle diverse funzioni aziendali, sono costantemente sollecitati a porre la massima attenzione nello svolgimento della propria attività, osservando strettamente tutte le misure di sicurezza e di prevenzione stabilite, per evitare ogni possibile rischio per sé e per i propri collaboratori e colleghi.

In quest’ottica, il Gruppo attua un'attenta responsabilizzazione del Management tramite la definizione e la formalizzazione di ruoli e responsabilità in materia di salute e sicurezza sul lavoro e ciascun sito produttivo ha autonomia di spesa nel provvedere alla tutela della salute e sicurezza dei propri lavoratori. Il controllo e il monitoraggio di quanto attuato da ciascun sito produttivo avviene anche per mezzo di ispezioni e verifiche, sia svolte internamente sia da parte di società esterne. A tal fine, si evidenzia ad esempio che il sito produttivo farmaceutico tunisino, rispetto al sistema di gestione della salute e della sicurezza del lavoro, ha compiuto nel 2020 la transizione dalla certificazione OHSAS 18001 alla certificazione ISO 45001. 

Il gruppo Recordati ritiene di fondamentale importanza ed incoraggia la partecipazione dei dipendenti nell’identificazione e nella dichiarazione di eventuali problematiche relative alla salute e sicurezza dei luoghi di lavoro o possibili situazioni di pericolo a cui i dipendenti potrebbero essere esposti. 
Come previsto dalle singole normative locali vengono inoltre svolti periodicamente diversi incontri con il coinvolgimento dei rappresentanti dei lavoratori, dai rappresentanti del management e dal Servizio di Prevenzione e Protezione al fine di creare e rafforzare un ambiente di lavoro collaborativo, soprattutto per quanto concerne tematiche sensibili come la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro. 

Prevenzione, monitoraggio e gestione dei rischi per la salute e sicurezza ​

Il Gruppo è costantemente impegnato ad assicurare il continuo miglioramento della salute e sicurezza dei luoghi di lavoro, investendo costantemente risorse economiche ed effettuando analisi dei rischi, delle criticità dei processi e delle risorse da proteggere.

Il Gruppo registra gli infortuni e le malattie professionali, monitora costantemente l’andamento dei principali indici infortunistici e analizza le cause e le circostanze di ogni evento incidentale intervenendo prontamente, dove necessario, con azioni di miglioramento.  In tutti i siti produttivi è in atto anche una procedura per la gestione degli incidenti definiti “near misses” cioè qualsiasi evento, correlato al lavoro, che avrebbe potuto causare un infortunio o danno alla salute (malattia) ma non lo ha prodotto: un evento quindi che ha in sé la potenzialità di produrre un infortunio. La procedura prevede la compilazione di moduli specifici, l'indagine di ciò che è accaduto e l'identificazione delle misure correttive da attuare per evitare il verificarsi dell’evento e ridurre il rischio correlato.

Tutti gli infortuni e le malattie professionali sono costantemente registrati e monitorati. Inoltre, l’andamento di eventi che riguardano la salute e sicurezza dei lavoratori dei siti produttivi è sottoposto periodicamente all'attenzione dei vertici del Gruppo e presentato in sede di Comitato Controllo Rischi e Sostenibilità. 

In caso di incidenti sul lavoro, il dipartimento HSE viene prontamente informato per attivare la specifica procedura di gestione. Viene effettuata un'ispezione sul luogo dell'incidente per comprendere le cause e identificare le misure correttive da attuare. Presso tutti i siti produttivi è presente personale con formazione in merito al primo soccorso e gli stabilimenti italiani, spagnolo e turco sono inoltre provvisti di un'infermeria attrezzata per la gestione del pronto soccorso con la presenza fisica di operatori sanitari qualificati. 

Una costante attività di formazione e sensibilizzazione, volta alla prevenzione, un’attenta gestione degli spazi e il corretto monitoraggio dell’applicazione delle misure di miglioramento hanno contribuito a limitare il numero di infortuni sul lavoro. Nell’anno 2020 si sono registrati 26 infortuni sul luogo di lavoro in netto calo rispetto all’anno precedente. Non si è verificato alcun infortunio mortale. 

Numero di infortuni e indicatori sulla Salute e Sicurezza dei dipendenti del Gruppo per genere*

Tutti gli stabilimenti del Gruppo forniscono ai propri dipendenti servizi di medicina sul lavoro. In particolare, ogni stabilimento nomina un proprio medico competente con il compito di svolgere sopralluoghi con l’obiettivo di verificare eventuali casi di non idoneità. Inoltre, il medico competente interviene prontamente in caso in cui si verifichino eventuali incidenti. Il medico competente è incaricato di svolgere le visite mediche previste dalla normativa locale vigente e volte a monitorare periodicamente lo stato di salute di ogni lavoratore, la cui frequenza e tipologia viene definita sulla base dell’età e delle attività svolte dai singoli dipendenti.

*L’indice di Gravità rappresenta il rapporto tra il numero dei giorni persi per infortunio sul lavoro e il totale delle ore lavorate nello stesso periodo, moltiplicato per 200.000. Per l’Indice di Gravità del 2019 è stato utilizzato il totale delle ore lavorabili come riportato all’interno della Dichiarazione di carattere Non Finanziario 2019. Nel corso del 2020 sono stati registrati un totale di 530 giorni persi a causa di infortunio sul lavoro (314 per dipendenti di genere maschile e 216 per dipendenti di genere femminile), in riduzione rispetto al 2019 il cui totale di giorni persi corrispondeva a 1.462 (1.013 per dipendenti di genere maschile e 449 per dipendenti di genere femminile).
Il tasso di infortunio sul lavoro/Indice di Frequenza rappresenta il rapporto tra il numero totale di infortuni sul lavoro e il totale delle ore lavorate nello stesso periodo, moltiplicato per 200.000. 
Il Tasso di infortunio sul lavoro con gravi conseguenze rappresenta il rapporto tra il numero totale degli infortuni sul lavoro con gravi conseguenze e il totale delle ore lavorate nello stesso periodo, moltiplicato per 200.000.
Il Tasso di decesso a seguito di incidenti sul luogo di lavoro rappresenta il rapporto tra il numero totale di decessi e il totale delle ore lavorate nello stesso periodo, moltiplicato per 200.000.
Il Tasso di malattia professionale rappresenta il rapporto tra il numero di casi di malattia professionale e il totale delle ore lavorate nello stesso periodo, moltiplicato per 200.000.
*I dati relativi al 2019 sono stati riportati come pubblicati all’interno della Dichiarazione di carattere Non Finanziario 2019. Per il 2019 il calcolo degli indici infortunistici comprendeva anche gli infortuni in itinere.
*Sono considerati infortuni sul lavoro con gravi conseguenze gli infortuni da cui il lavoratore non può o non dovrebbe poter recuperare completamente lo stato di salute precedente all'infortunio entro 6 mesi.

Per Recordati la formazione e l’informazione dei lavoratori sono strumenti fondamentali allo scopo di prevenire i rischi per la salute e sicurezza. Il Gruppo eroga la formazione obbligatoria in ambito di salute e sicurezza in conformità con le tempistiche e le modalità di erogazione definite dalle normative locali vigenti. Ogni stabilimento produttivo prevede l'esecuzione di mirati piani di formazione per i lavoratori esposti a rischi specifici. 

Nel corso dell’anno 2020 sono state erogate più di 8.600 ore di formazione sulla salute e sicurezza. 

Tutto il personale che lavora all’interno degli stabilimenti produttivi, nel rispetto delle normative locali, riceve una formazione ed addestramento continuo per la protezione ambientale e per la sicurezza e l'igiene del lavoro. Per i nuovi assunti è previsto un periodo di formazione con affiancamento da parte di operatori esperti e lezioni teoriche da parte di preposti qualificati. A seguito delle valutazioni dei rischi rispetto le tematiche di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e ambientali, tutto il personale riceve un’adeguata formazione ed addestramento al fine di mitigare i rischi identificati a seconda della propria mansione.

Tra i principali piani di formazione, si evidenzia ad esempio che è prevista attività formativa a tutto il personale relativa all’utilizzo e allo stoccaggio di prodotti chimici pericolosi e materiali infiammabili durante i processi di produzione, al corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e sulla corretta movimentazione dei carichi e posture da assumere sul luogo del lavoro. Per le mansioni che prevedono un’esposizione a rischio chimico-biologico sono inoltre svolti corsi di formazione specifici.
 

La tutela della salute e sicurezza dei propri dipendenti durante l’epidemia da COVID-19

Sin dall’insorgere della situazione di criticità dettata dalla pandemia da COVID-19, il gruppo Recordati ha reagito prontamente in modo deciso, compatto e determinato ponendo in atto tutte le misure necessarie di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica, al fine di contrastare e contenere il diffondersi del virus, tutelare la salute e la sicurezza dei propri dipendenti e, nel contempo, dare continuità al business che, come Azienda Farmaceutica, rientra tra i servizi essenziali e di pubblica necessità.

In particolar modo, sin dalle prime fasi dell’emergenza COVID-19, il Gruppo ha implementato un sistema di smart working per il personale degli uffici, che, per tutto il 2020, ha garantito la piena operatività del business, mentre, negli stabilimenti produttivi, il Gruppo si è impegnato a garantire la sicurezza dei luoghi di lavoro attraverso l’adozione di misure stringenti anti-contagio. Inoltre sono stati implementati nuovi modelli organizzativi per le reti di Informazione Scientifica del Farmaco, in prima linea nel contatto con medici e ospedali, che sono state messe “in sicurezza” attraverso specifici programmi formativi a distanza. 

Nel corso dell’anno, in conformità con i numerosi interventi normativi locali e le specifiche linee guida in materia, ogni stabilimento ha provveduto a sviluppare ed adottare specifici protocolli, costantemente aggiornati, contenenti specifiche indicazione al fine di prevenire il rischio di contagio nei luoghi di lavoro. Inoltre, i dipendenti sono stati costantemente aggiornati e formati sulle eventuali novità relative ai protocolli adottati e alle norme di sicurezza implementate internamente. 

Specificatamente per gli stabilimenti italiani di Milano e Campoverde di Aprilia, sono stati istituiti dei Comitati di Salute e Sicurezza costituiti dai rappresentanti dei lavoratori, dai rappresentanti del management e dal Servizio di Prevenzione e Protezione interno agli stabilimenti al fine di creare e rafforzare un ambiente di lavoro collaborativo per fronteggiare l’emergenza sanitaria. 

Recordati, consapevole della situazione di incertezza dovuta dalla situazione di emergenza, si è impegnata a rassicurare e a comunicare costantemente con i propri dipendenti riguardo alle novità operative del Gruppo, alle modalità di svolgimento delle attività e ai possibili sviluppi futuri. 

Seguendo le best practice emerse nel corso dell’emergenza sanitaria e come richiesto dalle normative vigenti nei vari stati in cui il Gruppo opera, in tutti gli stabilimenti ed in tutti gli uffici:
  • è stata sviluppata e predisposta all’interno degli ambienti di lavoro cartellonistica ad hoc contenente le indicazioni previste dai protocolli adottati al fine di guidare i dipendenti nel rispetto delle norme di sicurezza; 
  • per il personale degli uffici è stato attivato il lavoro in smart working;
  • ha dotato i propri dipendenti di Dispositivi di Protezione Individuali (DPI) necessari, in particolare gel igienizzante, mascherine chirurgiche e guanti; 
  • sono state definite regole specifiche per la riduzione degli assembramenti. Le riunioni di persona sono state significativamente diminuite prediligendo riunioni da remoto tramite l’utilizzo di piattaforme digitali messe a disposizione dal Gruppo; 
  • i viaggi di lavoro sono stati sospesi se non per ragioni specifiche e improrogabili;
  • sono stati introdotti meccanismi di rilevazione della temperatura all’ingresso attraverso sistemi di termoscanner o attraverso la misurazione manuale da parte del personale incaricato;
  • gli ambienti di lavoro sono stati sottoposti a sanificazione periodica rispettando i protocolli previsti e sono stati preparati e attrezzati di specifici materiali volti a ridurre il rischio di contagio, in particolare sono stati installati strutture di plexiglas e dispenser di gel disinfettanti, e sono state garantite le distanze di sicurezza tra i diversi posti di lavoro;
  • dove presenti, sono stati istituiti dei servizi di autobus navetta del personale aggiuntivi per ridurre gli assembramenti.
Le azioni intraprese continuano ad evolversi al fine di garantire una risposta costantemente adeguata agli sviluppi della pandemia, e sempre nel pieno rispetto delle decisioni e delle raccomandazioni da parte delle Autorità competenti.

A conferma della costante attenzione per la tutela della salute e del benessere dei propri lavoratori, il gruppo Recordati ha fornito servizi specifici per supportare i propri dipendenti durante la crisi pandemica. In particolare, lo stabilimento francese di Saint Victor ha offerto un servizio di supporto psicologico telefonico che permette a tutti i dipendenti di ricevere un aiuto psicologico orientato al miglioramento dei propri equilibri adattivi e della qualità della vita e alla promozione del benessere personale in questo momento particolare. 

Infine, Recordati ha deciso di stipulare e promuovere una polizza assicurativa, “Polizza COVID-19”, destinata a tutti i dipendenti di tutte le società italiane del Gruppo e alle rispettive famiglie completamente a carico del Gruppo con l’obiettivo di offrire ai propri dipendenti un supporto concreto nella gestione di eventuali problematiche di salute legate alla pandemia da COVID-19.

Per maggiori approfondimenti si rimanda alla Dichiarazione consolidata di carattere Non Finanziario