IT - EN
Sostenibilità

SostenibilitàLe persone del gruppo RecordatiFormazione e Sviluppo

Il Gruppo considera lo sviluppo del capitale umano un processo professionale e personale in cui le persone, oltre a comprendere le competenze critiche del loro ruolo, si attivano per la loro crescita tramite diversi strumenti, tra cui l’aggiornamento individuale, il training on the job, la formazione, il coaching, il mentoring e il counseling individuale.

Da questo punto di vista, le principali iniziative sviluppate dal Gruppo durante l’anno hanno riguardato la mappatura e lo sviluppo delle competenze tecniche, manageriali e linguistiche dei Manager del Gruppo, nonché percorsi di approfondimento di competenze specialistiche e professionali. 

Durante il 2020 il gruppo Recordati ha erogato circa 167.000 ore di formazione al proprio personale, in netto aumento rispetto all’anno precedente (+46% rispetto il 2019), per una formazione pro-capite complessiva pari a circa 40 ore. In particolare, l’86% del totale delle ore di formazione è stato erogato allo Staff, l’11% ai Middle Manager e il 2% ai Senior Manager. Tale formazione ha riguardato diverse tipologie di training, distinguibili tra manageriale, tecnico commerciale, tecnico non commerciale, linguistico e sulla salute e sicurezza. Per tutte le tipologie, le ore di formazione sono state in crescita rispetto all’anno precedente; in particolare vanno segnalate le oltre 100.000 ore di training, dedicato in prevalenza alle Forze Operative Esterne, uno dei “motori” della performance del Gruppo.

Scomposizione percentuale delle ore di formazione erogate ai dipendenti per tipologia di training

 

Per maggiori approfondimenti si rimanda alla Dichiarazione consolidata di carattere Non Finanziario
 

L’intenso processo di crescita e internazionalizzazione del gruppo Recordati ha reso necessario lo sviluppo di un sistema per conoscere, misurare e valorizzare il capitale umano presente all’interno della popolazione manageriale, a partire dall’identificazione di quelle competenze distintive che hanno contrassegnato l’evoluzione del Gruppo nel corso degli anni. Per questo motivo, il gruppo Recordati ha lanciato – e sta ora consolidando, in Italia e in tutte le filiali estere – un progetto relativo alla valutazione delle competenze manageriali, con l’obiettivo di identificare e misurare, per poi valorizzare e diffondere, le competenze distintive che hanno caratterizzato la storia del Gruppo in passato e che potranno condurlo al successo anche nelle prossime sfide. Non si tratta di una mera raccolta di giudizi di merito – eventualità che indurrebbe ad atteggiamenti poco coerenti con lo spirito del progetto – ma di una valutazione precisa delle competenze distintive ed essenziali, volta a favorire il continuo sviluppo del Gruppo e contestualmente la crescita professionale di ciascuna risorsa. 

Per gestire il processo di valutazione individuale, il gruppo Recordati si è dotato di una piattaforma tecnologica in modalità cloud, in grado di garantire su base internazionale la standardizzazione dei processi, la semplicità di utilizzo del sistema, la possibilità di effettuare assessment coinvolgendo più valutatori (ma rispettando la gerarchia aziendale), personalizzando form, campi e messaggi. Obiettivo del progetto è favorire la crescita professionale di ciascuna risorsa e di conseguenza il continuo sviluppo del Gruppo.

La valutazione viene effettuata da ciascun Manager valutatore per i propri collaboratori sulla base di 50 comportamenti direttamente osservabili nel corso dell’attività lavorativa, e viene rivista, a seconda del ruolo del valutato, dal superiore gerarchico del valutatore o dal responsabile funzionale a livello corporate. Tali comportamenti (sia positivi che negativi) sono relativi a 5 competenze distintive identificate alla base della cultura aziendale: 

  • Leadership & Execution 
  • Proactive Improvement Attitude 
  • Business Acumen & Business Results Orientation 
  • Team Working 
  • Leading, Managing and Developing People
Al termine del periodo di valutazione, un comitato interno si occupa di analizzare i risultati ottenuti e mitigare il più possibile la soggettività delle valutazioni (fase di calibration). Il processo di appraisal si conclude, infine, con la condivisione e discussione dei risultati tra “valutatore” e “valutato”. 

Il gruppo Recordati ha inoltre costruito un Competency Model che collega ognuno dei comportamenti valutati con una soft skill. Sulla base delle valutazioni fatte dai Manager, il sistema genera in automatico una proposta di sviluppo per colmare i gap relativi ai comportamenti al di sotto di una certa soglia, per ciascun valutato. Dopodiché il sistema inoltra tali proposte automaticamente al valutatore, che è libero di modificarle, integrarle o sostituirle. Questo rappresenta la vera innovazione del sistema, ritenuta efficace anche dall’Osservatorio HR Innovation Practice del Politecnico di Milano.

Per maggiori approfondimenti si rimanda alla Dichiarazione consolidata di carattere Non Finanziario